Carrie: LE FORME DELL’AMORE


In questo post voglio affrontare, sempre con una punta d’ironia, l’amore cercando di inquadrarne le varie tipologie e di come esso si sviluppi in una relazione.

Diciamo quindi che parlerò delle varie forme di fidanzamenti che esistono nel mondo gay.
Mi scuso fin d’ora se qualcuno potrà sentirsi tirato in causa o addirittura offeso, qui esprimerò un parere personale generalizzato ad ogni singola forma di relazione, non avrò certo modo di tenere conto di tutte le sfumature che vi sono, tanto meno di casi specifici e per tanto è d’obbligo fare chiarezza su questo punto.
Fatta questa premessa è decisamente il momento di iniziare.
LA COPPIA CARNALE
Ho scelto questa definizione per indicare quelle relazioni che partono anteponendo il sesso ai sentimenti, sempre che questi siano presenti.
Capita infatti nel mondo gay che si finisca per identificare l’intesa sessuale con il sentimento “amore”, cosa che per i primi tempi farà fare scintille alla coppia, ma che sul medio termine porterà anche alla sua completa distruzione.
Purtroppo spesso la coppia è priva di comunicazione: il dialogo serve a conoscere l’altra persona e scoprire passo dopo passo quanto si possa essere in sintonia con lui sotto molti aspetti o anche l’esatto contrario. Ma la coppia carnale ha ben altri interessi che il dover chiacchierare e quindi…
Ma dopotutto non è forse vero che sono proprio gli omosessuali quelli che vivono più intensamente la propria sessualità?
Ed ecco quindi in breve la scheda tecnica della coppia carnale.
  • Amore: 0
  • Sesso 10
  • Dialogo: 1 (giusto i gemiti, qualche porcata sotto le coperte e poco altro se non l’urlo dell’orgasmo!)
  • Durata: 3-6 mesi
  • Cause della rottura: tradimento, schiettezza (finalmente il dialogo anche se troppo tardi)
LA COPPIA APERTA
Certamente è un’evoluzione della coppia carnale: ci si incontra per del sesso, i primi tempi tutto funziona alla grande ma poi anche in questo caso il meccanismo si inceppa per mancanza di stimoli.
Qui almeno subentra un po’ il fattore “comunicazione”, anche se poi a pensarci bene non è così positivo come si potrebbe pensare.
Ecco allora la scelta dell’aprirsi la possibilità di poter far sesso con altre persone, essendo ormai annoiati della solita minestra riscaldata offerta dal proprio fidanzato.
Ovviamente questa coppia si crea solamente se ambo le parti sono favorevoli e predisposti ad incontri individuali con altre persone.
E quando tornano a casa spesso si ritrovano entrambi nel letto, si scambiano due parole e poi via! Nel mondo dei sogni.
Se questa è una relazione…
  • Amore: 1
  • Sesso: altalenante in base al periodo, direi dal 3 al 9
  • Dialogo: 3
  • Durata: dai 3 mesi ai 2 anni
  • Cause della rottura: l’innamorarsi di una scappatella, gelosia
LA COPPIA DISPONIBILE
Altra evoluzione della coppia carnale se entrambi sono favorevoli, oppure il desiderio di uno dei due di “allargare” la vita sessuale della coppia anche ad altre presenze (in questo caso uno dei due è quello carnale, l’altro… beh può appartenere a qualsiasi genere!).
Sono coppie che, finita la passione focosa della fase carnale oppure che sono alla ricerca di nuovi stimoli, optano per aprire la propria porta della camera da letto (e non solo quella) ad altre persone coinvolgendo contemporaneamente anche il proprio fidanzato, magari anche solo come semplice spettatore.
Personalmente, e parlo per esperienza personale, credo che il passaggio a coppia disponibile sia la vera condanna della storia, a meno che tutti e due non siano psicologicamente pronti.
Essere lì, su di un letto e vedere il tuo fidanzato mentre si bacia o peggio con un altro… certo può addirittura essere considerato come una forma di amore totalitario se uno non è realmente convinto di ciò che sta facendo e lo accetta solo per quel che prova, ma è anche il peggior autoflagellarsi.
“Il sesso è un gioco” spesso dicono questi ragazzi, ma siamo proprio sicuri che ad entrambi vada bene la posta?
Pertanto la scheda tecnica sarà duplice: per la coppia disponibile doppia (ovvero tutti e due vogliono fare sesso con un terzo partner) e per la coppia disponibile 50% (cioè solo uno dei due lo vuole, l’altro lo accontenta per le più svariate motivazioni).
Scheda per coppia disponibile doppia:
  • Amore: 4
  • Sesso: 9
  • Dialogo: 7
  • Durata: 6 mesi – 5 anni
  • Cause della rottura: innamorarsi di un “terzo”, totale distacco dal proprio partner, tradimento (se uno non viene incluso)
Scheda per coppia disponibile 50%:
  • Amore: 6 (la media fra i due)
  • Sesso: 7
  • Dialogo: 6
  • Durata: 6 mesi – 5 anni
  • Cause della rottura: gelosia, possessività, tradimento (se uno non viene incluso), cedimento emotivo
  • Coglionaggine di quello innamorato: 10 e lode (scusate ma qui ci voleva, non ci si può e non ci si deve mai e poi mai annientare per l’altro, specie uno così!).
LA COPPIA HAREM
Negli ultimi tempi si sta diffondendo, come fosse una pestilenza, la strana tendenza ad “allargare” la propria coppia ad un terzo partner, spesso non fermandosi solo al terzo (e mi è capitato anche questo, o per lo meno che mi venisse chiesto di diventare il quarto!).
Sinceramente fatico molto a capire quali possano essere le cause di questo comportamento, certo è che di sentimento ce n’è veramente poco in queste coppie.
Nel mio caso specifico mi sono sentito dire: “Io li amo tutti e due, ma mi sto innamorando anche di te”. Ok onorato che tu ti stia innamorando di me, ma se proprio sicuro che si tratti di amore?
E poi scusatemi ma… nel mese che l’ho frequentato… gli altri due dove cavolo li aveva infilati visto che li ho conosciuti solamente alla festa del suo compleanno?
Amore: 0
Sesso: 9
Dialogo: 8
Durata: imprecisata
Cause della rottura: ritorno alla lucidità, innamorarsi veramente di qualcuno
LA COPPIA A DISTANZA
Escludendo tutti coloro che, senza cercare appositamente il proprio fidanzato ad almeno 150 km da casa propria, lo trovano in altre città o altre regioni, esiste però una piccola ma cospicua parte di gay che preferisce avere il proprio partner non nelle vicinanze.
Spesso è un istinto dovuto ad un senso di libertà che la coppia tradizionale non permette di avere e quindi ripiegano su una relazione basata sui week end alternando la casa di uno o dell’altro.
Amore: 7
Sesso: 6
Dialogo: 7 (calcolato su due soli giorni a settimana!)
Durata: 3 mesi – 3 anni
Cause della rottura: richiesta di convivenza da parte di uno dei due
LA COPPIA PARENTALE
Ho usato questo termine per indicare le coppie in cui fra i suoi due componenti c’è una differenza abissale di età.
Spesso quello più piccolo, a detta di psicologi, ha una grave carenza nella propria figura paterna, mentre quello più vecchio cerca di compensare la propria mancanza di una regolare socialità adolescenziale e post adolescenziale con il puntare su storie con ragazzi molto più giovani di loro o talvolta vedono tutto questo come una realizzazione di una necessità genitoriale, anche se in questo secondo caso farebbero meglio a prendersi un cane.
Amore: 2
Sesso: 5
Dialogo: 9
Durata: 6 mesi – 2 anni
Cause della rottura: ricerca di un coetaneo da parte del partner più piccolo, tradimento, mancanza di interessi comuni
LA COPPIA DI CONVENIENZA
Esistono persone che, sicuri del proprio “non essere innamorati”, portano avanti una relazione solamente perchè nel momento in cui essa è nata avevano bisogno dell’altra persona.
Può essere anche solo una carenza affettiva, la solitudine, ma anche cause ben più gravi quali difficoltà economiche, un alloggio o altro.
Il sesso in questa coppia è spesso visto dal “parassita” come un specie di compenso per quanto ottenuto dall’altro.
Amore: 0
Sesso: 3
Dialogo: 3
Durata: indefinibile
Cause della rottura: il parassita ha ottenuto ciò di cui aveva bisogno
Per oggi mi limiterò solo a queste categorie, anche se confesso siano le più squallide.
Nel prossimo post avrò modo di affrontare soprattutto la coppia “innamorata”, quella che personalmente preferisco!
Segue…
Carrie

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.