Carrie: IL RITORNO DI POSTALMARKET… O QUASI

Chiarezza è stata fatta, per lo meno ad uno dei quesiti, eppure avverto che qualcosa non va.
Subito dopo aver parlato con lui, il caso ha voluto che mi dovessi concentrare per aiutare Aidan in un paio di faccende che hanno monopolizzato il tempo a suo favore.Ieri mattina finalmente riusciamo a sentirci e vengo rimproverato di essere stato un po’ assente nei giorni precedenti.Col cervello faccio un veloce rewind e mi rendo conto che, effettivamente, ha pienamente ragione, domandare scusa diviene così imperativo.Passa la mattina e si avvicina il momento di iniziare a lavorare, entro in hotel e vado a cambiarmi.Proprio in quel momento lui prova a chiamarmi, ma lo spogliatoio è pressoché schermato ai segnali degli operatori mobili, così vengo avvisato solo un quarto d’ora dopo dal solito sms di avviso.Uffa!La giornata si chiude con il totale silenzio.Oggi gli mando un messaggio, il salutino di rito, dicendogli che, dopo aver salutato mia madre e prima di entrare al lavoro, avrei provato a chiamare e così ho fatto.Nulla. Nessuna risposta e poi, come d’abitudine, la segreteria telefonica.Avrei voluto riprovare di nuovo stasera, di solito verso le 21:30 è il momento ideale poiché rincasa quasi sempre a quest’ora.Clienti, e-mail, telefonate e burocrazia varia m’impediscono di telefonare.Cavolo, sono 36 ore che non ci sentiamo.Ed ora sto tornando a casa, con un vuoto interiore dovuto a questo silenzio.Prima ero io quello freddo e distaccato, ora è lui a rendermi pan per focaccia, anche se confido in una casualità e non una qualche forma di ripicca.Quasi mi affido al fattore “ciclo mestruale maschile”, in fin dei conti anche noi maschietti ogni 24 giorni abbiamo la luna storta.Adesso che faccio? Come posso ammazzare il tempo?Mi butto su internet armato di iPhone.Lo so, è inusuale per una persona che sul proprio profilo FaceBook ha messo lo stato sentimentale su “impegnato”, ma i profili online sono sempre fonte di estrema follia e, per questo, un diversivo per il buonumore.Mai parole furono più vere.Guardo il primo profilo, all’inizio sembrava uno dei tanti, ma sul finale ero indeciso se angosciarmi o scoppiare a ridere.
– Ciao siamo una coppia molto affiatata di due ragazzi tra i 19 e 20 anni. – sento odore di coppia aperta in cerca di un terzo per sesso, forse anche un quarto, un quinto e così via.Meglio continuare la lettura.
– Il passivo dei due è alto 1.80 per 65 kg, moro e ben piazzato con due bellissimi occhioni verde scuro. L’attivo è alto 1.87 per 67 Kg, biondo, snello e con due occhioni azzurri. – che vi dicevo? È palese quali siano le loro intenzioni, ora verranno quasi certamente allo scoperto.
-Vendiamo qualsiasi capo di abbigliamento, usato, sudato e scopato su richiesta. Veniamo incontro a qualsiasi desiderio sessuale ma non incontriamo, solo alla consegna di quello che si è desiderato – Oh mio Dio/Buddha/Maometto/vari ed eventuali! Questa poi dovevo ancora sentirla, o forse dovrei dire leggerla.Su Postalmarket potevi comprare il tuo capo d’abbigliamento preferito, loro invece ti vendono i loro, addirittura “abiti scopati”.Mi domando sinceramente un paio di cose.1. Ma per “scopati” intendono indossati durante il rapporto o che hanno cercato di montarsi un calzino, una canotta o un jeans?2. Chi mi garantisce che le tracce organiche presenti su di esso siano il frutto di un rapporto sessuale e non di una semplice masturbazione? Forse ti allegano una videocassetta a testimonianza del sistema di produzione.3. Hanno redatto anche un listino prezzi? Una specie di catalogo online con foto, descrizione del tipo di rapporto, locations, durata, taglie e colori disponibili.
Ok, dopo questa credo sia meglio non proseguire oltre, anche per oggi ho fatto il pieno.Sogni d’oro a tutti!
Carrie

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.