Carrie: DUE DISPERATI IN MONTAGNA

Ferragosto, per tradizione, la passo con i miei genitori in montagna, ma se in giro ci siamo solo il gigante buono ed io mentre tutti i paesi sono letteralmente deserti, sorge un piccolo problema: che facciamo?
Non ci sono maschi da commentare, figuriamoci per qualcosa di più.
Confesso di ritenermi strano da solo, sono conscio di una mia peculiarità: ogni volta che faccio sesso ho subito voglia di farne ancora, sempre di più, forse è per questo che con Mr Micro avevo dei ritmi decisamente intensi.
La serata di due giorni prima sta continuando ad alimentare questa mia particolarità.
Ma sperduti nell’Appennino non abbiamo molte speranze di assecondare certi istinti ed è escluso che noi due possiamo finire a letto.
Non sto dicendo che il gigante buono sia un brutto ragazzo, al contrario lo ritengo molto carino e possiede alcune caratteristiche che appartengono al mio stereotipo di bellezza, ma abbiamo impostato la nostra conoscenza su un piano di sola amicizia fin dall’inizio, visto che eravamo entrambi focalizzati su qualcun altro.
Non so come mi sarei comportato se i presupposti fossero stati diversi, è anche vero che siamo entrambi prede, ma è risaputo come ci si possa stupire di sé in certe situazioni.
In ogni caso questa è la situazione attuale e non abbiamo intenzione di sconvolgere questo nostro equilibrio.
Dobbiamo tenere conto anche delle due persone che ho al mio orizzonte: il romagnolo, che incontrerò presto, e il bolognese col quale ero qualche giorno fa.
Peccato che entrambi abbiano anticipato la partenza per le vacanze, tanto da lasciarmi solo nell’ultimo week end prima del ritorno al lavoro.
Nel mentre Aidan, di ritorno dal mare dove ha incontrato “Carrie tieni giù le zampe, questo non si tocca!”, mi sta raggiungendo per salvarmi da una noia montanara di dimensioni epocali.
La famiglia è sempre la famiglia, ma quando tua madre ha passato le ultime 18 ore a cucinare, ti sorge spontaneo il dubbio che mi creda ancora anoressico.
Così, libero da impegni maschili di sorta, in balia delle capacità culinarie di mia madre ed in attesa della venuta di Aidan, ne approfitto per portare ancora un po’ avanti il mio nuovo libro.
Buon ferragosto a tutti!
Carrie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.