Carrie: NOI RAPUNZEL CON LA PROSTATA

Più cerchi amore e più trovi sesso.
Se fosse un’equazione matematica la soluzione sembrerebbe facile: diventa una zoccola e troverai il tuo Big, ma così non è.
Noi povere Rapunzel con la prostata non possiamo restare imprigionati nella nostra torre sperando che qualcuno, un giorno o l’altro, ci gridi da fuori: “Sciogli la tua trecciaaaa”.
No, dobbiamo uscire, vivere il mondo, stringere i denti e lottare per i nostri sogni.
Spesso, girovagando per i vari social network, vedo post di giovanissimi in cerca della loro prima favola ed altri, più cresciuti, ormai arresisi di fronte ai frammenti delle speranze infrante, delusi ed irrimediabilmente disillusi.
Facile esprimere la propria teoria del fare e del dire per trovare l’anima gemella, ma non esiste un manuale da seguire o un modus operandi predefinito.
Può saltare fuori da dietro un angolo, in un bar, in discoteca, tramite un sito,…
No, non é un post malinconico, in fin dei conti é un argomento che ho già trattato in passato.
É una riflessione da pre-compleanno.
Se devo essere sincero in questo periodo non mi sento particolarmente portato per una relazione, o meglio, la vorrei ma avrei paura di alterare quell’equilibrio che ho costruito giorno dopo giorno in questi anni.
Il sesso non mi manca, gli amici folli nemmeno, è assente solo Big.
É scontato che se comparisse nella mia vita in questo momento gli permetterei tranquillamente di sconvolgere l’equilibrio con me stesso che ho raggiunto, ma per ora vivo alla giornata, dedicando il mio tempo agli amici ed al nuovo libro.
Miranda é in Germania per lavoro, sta attraversando una fase di profonda riflessione interiore.
Samantha é disperso fra i monti col suo moroso ed insieme gestiscono una pagina Facebook sull’amore.
Charlotte é disperso salvo qualche sporadico post nel suddetto sito.
Tutto di ordinario.
Ora mi aspettano solo i festeggiamenti a Milano e l’inizio di un nuovo capitolo della mia vita che, in base al mio calendario personale e personalizzato, coincide con i 25 anni…
…per la quarta volta.

Carrie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.