Carrie: TEMPO DI GUERRA FREDDA


Avete mai notato come la gente osservi gli altri con la convinzione di riuscire a carpirne chissà quali informazioni, segreti o identità?
Ma ancora più divertente è cercare di catalogare questi osservatori cronici!

È da un mese che ho iniziato questo “studio” e posso dire che, in conclusione, si puó dividere la società in osservatori single ed osservatori di coppia.
E non tanto influisce se etero o gay, è proprio lo stato relazionale che fa la differenza!

E quando uno dei due é in forte maggioranza sull’altro, ecco avere inizio il conflitto bellico giocato tutto a suon di sguardi!

In una serata single la coppia in minoranza è sicuramente l’attrazione della serata, mentre se al contrario, ad una festa di persone impegnate, il single è il frutto proibito o il pericolo!
Nella realtà etero in questa situazione, il single è visto come il nemico per tutto gli appartenenti al suo stesso sesso, mentre conquista una connotazione ben diversa per il sesso opposto.
In una festa gay è più difficile fare una distinzione netta, il tutto si gioca sulla base del singolo individuo e del tipo di coppia che sta portando avanti. Ecco infatti che si passa dall’essere etichettati come un pericolo dalla chi geloso e possessivo, non importa se tu sei bellissimo o il sosia del mostro di Lockness, se sei iper palestrato o una caricatura di Blob, sei single e per questo libero (spesso a suoi occhi passi anche per il disponibile ed affamato di sesso). Oppure come l’amico per quelli in cerca di rapporti sociali oltre alle conoscenze che uno già possiede, amicizia che nei più dei casi non avrà un seguito oltre a quella serata.
Dulcis in fundus ecco diventare perfino il giocattolo di turno se la coppia è aperta anche ad altri partecipanti.

Ma pensandoci bene, le stesse etichette non sono forse quelle che una coppia gay affibbia ai partecipanti di un single party?

In fin dei conti, se proprio non puoi evitare di dover partecipare, la soluzione migliore a questo problema è solo uno: quando si riceve l’invito chiedere sempre chi sono gli altri partecipanti, ci darà per lo meno il modo di prepararci a quello che ci aspetta.

Carrie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.