Carrie: LE 5 GIORNATE DI BOLOGNA

Passiamo periodi interi di totale inattività e piattezza, poi, una volta che ci siamo abituati, all’improvviso veniamo travolti da una sequenza di eventi e trascinati un un vortice di situazioni.
Martedì era la serata dell’appuntamento, il punto d’incontro era, tanto per essere originali, sotto la fontana del Nettuno.
Sono arrivato in orario per miracolo, ma lui ancora non si vedeva.
Mando un sms ed in un lampo eccolo comparire…
Quasi stramazzo al suolo. Avevo visto alcune sue foto, ma di persona è ancora più carino.
Abbiamo vagato per un po’ in giro per il centro alla ricerca di un locale dove prendere una cioccolata calda lui ed un aperitivo io,ma non trovando nulla che ci ispirasse, l’ho portato in un bar gay di cui avevo sentito parlare e che non avevo ancora provato: lo “Stilelibero”.
Eravamo solo noi due ed il barista, anche se da lì a poco avremmo visto uscire due ragazzi da dentro una specie di magazzino.
È stata una serata molto piacevole, anche grazie a comuni interessi e passioni.
Ad un tratto sono entrati due signori, almeno non eravamo più soli nella sala, anche se questi dopo poco erano in preda ad effusioni amorose, di tanto in tanto anche molto passionali, tanto che non mi sarei meravigliato se si fossero sdraiati sul tavolino e cominciato a far sesso da un momento all’altro.
Però erano molto teneri e sono riusciti a strapparci qualche sorriso ed anche un po’ di invidia.
Dopo averlo riaccompagnato in hotel, sono andato al lavoro, ebbene si, per un po’ dovrò fare qualche turno di notte.
Il giorno dopo lui ha ripreso l’aereo ed è tornato a casa, ma abbiamo iniziato a scriverci con una frequenza molto più intensa di prima, scherzando anche con le impronte nei profili che il sito,sul quale ci siamo conosciuti, permette di lasciare.
E così sta andando avanti da cinque giorni, lui che lascia quello con scritto “Che fuori”, io gli rispondo con “Bellissimo sorriso”, lui risponde con un “Da coccolare”,…
Finché non ho messo “Da innamorarsi” e lui, per tutta risposta ha messo nel mio profilo un bel “Voglio un figlio con te”.
Dolcissimo, romantico e mille altri aggettivi, ma se lui è solo attivo, nonostante le migliaia di tentativi che si possano fare, dubito altamente ch’io possa mai restare incinto.
Il sito in questione dovrebbe di sicuro correggerlo con “Adottiamo un figlio?” o qualcosa di simile, visto che stiamo parlando di una community gay online.
I miei amici ormai non mi sopportano più, sono perennemente attaccato all’iPhone per controllare se c’è un suo messaggio.
No, mi sto contenendo, o almeno ci provo, è solo che è molto piacevole scambiare messaggi con lui, come del resto anche parlarci, è un tipo brillante, intelligente e molto divertente.
Se fosse lui il mio principe azzurro, il mio Mr. Big, sarebbe quasi di sicuro la persona della mia vita, ma è ancora troppo presto per certi discorsi, certe congetture meglio lasciarle al futuro.

Carrie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.