Carrie: BDAY


È finita, anche per quest’anno è finita ed il compleanno diventa solo un ricordo.
Una giornata piena di mille impegni, brindisi, allegria ed anche un po’ di nostalgia per gli amici assenti che non sono potuti venire.
Una festa abbastanza tranquilla, iniziata con una cena al solito ristorante cinese e terminata alle 2:30 del mattino.
Appena sveglio e subito il messaggio di auguri da parte del ragazzo tedesco.
È bello sapere di far parte dei pensieri di una persona, non vedo l’ora di mandargli le foto della serata.
Nel resto della giornata si è svolto il solito copione: auguri per telefono, via sms, su FaceBook e via discorrendo.
Pomeriggio dedicato allo shopping, visto che ultimamente non trovo più nemmeno una maglietta leggera (ma l’estate scorsa come facevo a vestirmi?!?), in previsione della cena.
Dalla via che stavo uscendo, una bella capatina al bar per vedere chi c’era…è stato un grave errore.
Siamo partiti con i brindisi e via!
La cena è stata abbastanza tranquilla: oltre 50 invitati ma solo in 7 hanno aderito, meglio pochi ma buoni!
Ma è proprio qui che scatta il problema: uno dei ragazzi al nostro tavolo…devo confessare che mi piace da matti e lui si diverte a provocare ad ogni occasione.
Anthony ha usato la frase giusta: “Lancia il sasso poi nasconde la mano”.
Appena arrivati mi ero seduto capotavola e lui si è accomodato accanto a me.
Parlando con la cameriera, decido di accontentarla e mettermi all’altra estremità per lasciare il passaggio.
Immediatamente lui si alza e fa cambio posto per starmi vicino.
Quei piccoli segnali che ti fanno sobbalzare dalla sedia.
Ma qui sorgono i problemi: io, perennemente preda, non so nemmeno da che parte cominciare, lui che, a quanto pare, è un timidone.
In parole povere siamo due pirla.
Ora sto cercando di capire come risolvere tutta questa situazione un po’ incasinata, primo passo è sicuramente riuscire ad ottenere il suo numero di cellulare.
Il giorno dopo sono stato quasi crocifisso da Anthony e Dyta per non essermi lanciato.
Quest’ultima mi ha rimbrottato che, quando si è separata dal gruppo per tornare a casa, vedeva le cose ormai fatte, mentre alla fine sono riuscito a non concludere nulla.
Voglio però ringraziare fin d’ora tutti coloro che sono stati presenti alla serata: Anthony, Dyta, il Fe, Luke, il ragazzo che vi dicevo e, non ultimo, l’eterino, amico di Luke e trascinato nella bolgia.
Grazie di cuore, una compagnia stupenda!
In più voglio ringraziare tutti coloro incontrati in villa: Ewwiwa (la mancata lesbica camionista), Aly, la Camy e Chiara.
Ultimi, ma non per importanza, tutti coloro che mi hanno fatto gli auguri su Fb che saranno taggati al post che metterò nel profilo.
Un abbraccio a tutti voi!

Carrie

0 commenti su “Carrie: BDAY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.